Ritorna a alimentazione
Crescebene Siti > Alimentazione per bambini > Alimentazione per bambini > Alimentazione per bambini di 2 anni > L’importanza della prima colazione per i bambini

L’importanza della prima colazione per i bambini

prima colazione bambiniPer affrontare la scuola i bambini hanno bisogno di una buona dose di energia: latte, pane, fette biscottate e marmellata, sono ingredienti tipici della colazione italiana che assolvono pienamente al compito.

È vero infatti che chi avvia la giornata con una prima colazione equilibrata trae vantaggio a livello cognitivo: maggiore attenzione, maggiore concentrazione, memoria più attiva.

Dai due ai 12 anni, la colazione ideale dovrebbe coprire circa il 20% del fabbisogno giornaliero.

Prima colazione = concentrazione a scuola

È stato calcolato il livello di glicemia durante lo sforzo mentale e si è visto che il consumo glicemico, nei bambini impegnati a scuola, è alto. Gli zuccheri vengono bruciati in fretta e se il bambino non ne ha una riserva, rischia di rendere poco a scuola e di perdere preventivamente la concentrazione.

No alla colazione “volante”: sì a vitamine, minerali e carboidrati

Teoricamente tutti sappiamo che una sana prima colazione è la base di una corretta educazione alimentare, ma a livello pratico bisogna fare i conti con la fretta con la quale solitamente ogni mattina si muovono molte famiglie.

Una colazione “volante”, fatta di merendine confezionate, spesso troppo ricche di grassi, diventa una soluzione facile e a portata di mano. Occorrerebbe imporsi di svegliarsi un po’ prima, perdere qualche minuto di sonno per concedere ai bambini una buona prima colazione: nutriente, ma leggera e facilmente digeribile, ricca di vitamine e minerali, in grado di fornire tutta l’energia che serve al bambino durante la mattinata. La colazione deve essere ricca di carboidrati a lento assorbiemnto che, a differenza dei grassi, vengono utilizzati più efficacemente dall’organismo per produrre energia di pronto utilizzo.

La colazione ideale: gli alimenti

spremuta d'arancia a colazionePer la prima colazione dei bambini occorrono vitamine, minerali e carboidrati a lento assorbiemnto. Tradotto in alimenti: una tazza di latte (anche spolverata con un po’ di cacao se piace) o uno yogurt; cereali, una macedonia di frutta fresca; qualche fetta biscottata (o pane) con poca marmellata o col miele. Durante l’inverno si può aggiungere un bicchiere di spremuta d’arancia per assicurargli una piccola dose di vitamina C.

La colazione ideale: anche il momento è importante

La prima colazione deve fornire almeno un quarto delle calorie di tutta la giornata ed è preferibile che sia consumata con calma, seduti a tavola, possibilmente in compagnia di mamma e papà. È importante che il bambino non faccia colazione quando è ancora mezzo addormentato: subito dopo il risveglio infatti, l’organismo non assume correttamente gli alimenti. Ma siccome i minuti sono contati e tutti andiamo sempre di corsa, potremmo semplicemente invertire i tempi e rimandare la colazione dopo essersi lavati e vestiti.

Commenti

Cargando Cargando comentarios ...